Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
19 maggio 2012 6 19 /05 /maggio /2012 13:58

5624586138_49088726a3.jpg

Un' esplosione .

Sono passati

gli anni del terrore.

Ma le icone 

urlano un sangue

distante.

Ma oggi è oggi,

non e' ieri.

Non sono questi

gli anni di piombo,

gli anni delle bombe

e degli attentati.

Era finito,morto

e sepolto il terrorismo.

Ma ancora stamani

il tempo si e' fermato.

Davanti ad una scuola.

Morti,feriti e oltraggiati.

Solo studenti ,ha osato

una cronista.

Appunto ,studenti .

Non criminali.

Non ricercati mafiosi.

E' stato colpito il cuore

della societa'.

E se si mira al cuore

non c'è piu' speranza.

Vile la mano che ha colpito.

Vigliacco il gesto.

Triste l'esito.

 

Posso gridare in silenzioso contegno

il mio disprezzo e il mio sdegno ?

 

L'Italia muore e noi siamo spettatori

inermi.

 

Helga Carpini

 

19 Maggio 2012

Condividi post
Repost0
19 maggio 2012 6 19 /05 /maggio /2012 12:58

Non preoccuparti di questo mio tacere.

Non impensierirti di questo improvviso

mio mutismo .E' voluto.E' cercato.

E' il mio modo di prendere le distanze.

E' il mio modo di ricercare e trovare

pace.Se fossi una parete sarei priva

di finestre,senza porte,accessi,ingressi.

Sarei un muro di  anonimo cemento.

Un muro invalicabile tra me e il mondo.

Non preoccuparti della mia assenza.

nel mio assentarmi vi è solo voglia

di cercare ombra,di sfuggire all'accecante

sole che ferisce gli occhi,che abbacina

la mia anima.

Nel cercare ombra ,trovo ancora pace

come un salice piangente cerco ristoro

all'acqua mormorante di ruscello.

Mi lascio ancor cullare dal  dolce refrigerio

del mio non apparire.

 

Non preoccuparti di questo mio assentarmi.

Tornerò ancora.Tornerò presto,prima che

sia troppo tardi.

 

02/01/ 2012

 

Helga Carpini

 

tutti i diritti riservati @

 

Condividi post
Repost0
19 maggio 2012 6 19 /05 /maggio /2012 08:34

Scorgo ombre 

vinte dalle tenebre :

buio nel buio.

 

Scorgo nebbie

avviluppanti che di luce

ne fanno scempio.

 

Vedo anime dormienti

silenziosi cuori

mormoranti e docili..

 

Inermi raggi di sole

disciolti nel nulla.

 

Cerco e trovo Pace.

Cerco e trovo Luce.

 

Propagazione divina.

Infiammabile ,incendiata

Luce vitale.

 

 

Il cuore : propagazione di Luce.

Estensione avvincente d ' Amore.

 

Helga Carpini

 

12 /01/2012


Condividi post
Repost0
19 maggio 2012 6 19 /05 /maggio /2012 07:09

 

La risata insolente del Sole.

Il sussurro sfumato dei fiori.

L'urlo di tutti i colori.

Un singulto d' acqua,

il canto scrosciante,

suadente del Cielo.

Rumore ovattato le nubi distanti.

Il tintinnare dei rami,

il frullo dei nidi.

Un cinguettio di cuori.

 

La Primavera scorre scalza sui prati.

Il parlare sommeso di foglie e germogli.

 

Tutta la poesia della Terra 

nel giardino dei suoni perduti.

 

8 Maggio 2012

 

Helga Carpinigiardino.jpg

 

Condividi post
Repost0
4 maggio 2012 5 04 /05 /maggio /2012 08:19

dolce-fata.jpg

No ,non andrò via.

Non partirò per questo viaggio

del non ritorno.

Resterò qui ,in questo non luogo.

Eternamente parte del tuo cuore.

Non avrò altra strada da percorrere

se non quella della tua anima.

Giungerò a te ,al tuo amore.

e lì ,resterò per sempre.

Per sempre luogo e viaggio di te.

Con te in me e con me in te.

 

Helga Carpini

 

29  Marzo 2012

Condividi post
Repost0
3 maggio 2012 4 03 /05 /maggio /2012 17:33


AGONIA

Non lo colloco nel tempo
o nello spazio.
L'ho lasciato sospeso.
Un frammento.
Una vile scheggia di me.

Sentivo le mia urla.
Non strillavo.
Improvvisamente muta,
la mia mente si zittì.

Tutto mutò in silenziosa morte.
Un sudario vivo, 
di carne e sangue,
avvolgeva il mio essere.

In quell'istante
(ferocemente senza fine )
ebbi la consapevolezza
che cio' che ero stata,
fino a quell'istante,
non sarebbe più esistito.

Parte di me si estinse.
In un attimo ebbi
la certezza assoluta,
totale e consapevole
che non sarei più tornata.

La mia agonia
nacque e morì con me,
sepolta in un silenzio
innaturale di non vissuto.

Allora divenni sabbia
e ogni granello
racchiudeva dolore
e il dolore ,sterile morte.

Divenni deserto.
Divenni mare.
E ancora mutai in vento.
I miei occhi furono sordi.
Le mie labbra cieche.
Il mio vivere morte.

Ci volle tempo per la Speranza.
Lungo fu il mio cordoglio.
Dio raccolse ogni granello
disperso di me.

Ogni singolo,sperduto granello.
Di quella sabbia ne fece calice
e con esso mi dissetò.

Quello che io fui non sarò più.
Nuova vita è oggi in me .

Herm.
Helga Carpini
Condividi post
Repost0
3 maggio 2012 4 03 /05 /maggio /2012 12:29

Eccolo il Re !

Eccolo che arriva !

Giunge in tutta

la sua arroganza.

Vestito di gloria 

[non sua ]

e gonfio di se' ...

Si erge ritto 

sul suo scranno 

e guarda al mondo 

come se tutto gli appartenesse.

Poveri e bislacchi

sudditi ,piegati 

al suo passare,

miseri  soldati al soldo

che non sanno 

chi asservire.

Povere le fanciulle

sfuggite al suo scettro.

Nobiltà eccelsa

e volgo si piegano

a quel trono ...

"Ma il Re ,il Re non era morto ?"

Grida un bambino 

tra il silenzio glaciale .

Ma quale re , quale sovrano 

se tutto quel che ha è sol se stesso.

Non è capace di parlare,

se apre bocca pare un giullare!!

E se provi a  dar voce al popolo

lo chiamano tutti il Re Codardo.

Non è capace di comandare,

corre dietro solo alle donzelle,

mangia e si nutre d'altrui gloria

ricordando al mondo che l'eroe

e' un altro.....

 

Eccolo il re....il re della miseria,

colui che pasce le sue labbra

di povere parole , colui che invece

di dar lustro e contegno,

pare uno stalliere di poco conto.

 

Bruciate quel suo trono di menzogne,

ardete le sue vesti di valore ,

l'unica cosa che resterà sarà la codardia

e non la maestà.!

 

 

Helga Carpini

 

3 Maggio 2012

Condividi post
Repost0
2 maggio 2012 3 02 /05 /maggio /2012 13:34

IL MIRACOLO DELLA VITA 

Di ogni fiore Dio ne fece donna.
Di ogni donna ne fece profumo 
e di ogni profumo ne fece un
angolo infinito in Cielo.

Petali colorati di ogni anima
intrisa di lacrime e preghiere.
E di debolezza ne colse forza
per far di ogni donna madre
e di ogni madre Vita.

Helga Carpini

 

 

11 Aprile 2012fiore-azzurro.jpg

Condividi post
Repost0
1 maggio 2012 2 01 /05 /maggio /2012 16:39

Mai sazi.

Mai ebbri.

Tutt' occhi.

Tante bocche.

 

Pochi cuori.

Rare menti.

 

Affamati di tutto.

Ricolmi di nulla.

Abbaglianti,ammiccanti,

edonisti,egoisti,

egocentrici e narcisisti.

 

Sociopatici evoluti.

Dissociati dal mondo.

Associati solo a se stessi.

Insoddisfatti,repressi,

bulimici,anoressici

o semplicemente 

depressi.

 

Fobici ossessivi.

Pronti a tutto ma demotivati,

irrealizzati.

Instabili,superficiali,

insensibili,indifferenti.

Mentalmente castrati.

 

Diseredati da Dio

e a Dio votati.

 

Convinti di essere voce

ma in fondo,molto in fondo

inammissibile gregge.

Privati dalla società

della nostra singolare

unicità che fa del pensiero

distinzione.

 

Helga Carpini

 

24 Febbraio 2012societa-allo-specchio.jpeg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi post
Repost0
1 maggio 2012 2 01 /05 /maggio /2012 06:58

NUbi--1-.jpg

Non credo nella poesia delle nuvole,
non posso scorgere dolcezza
nel pianto disincantato del Cielo.
Scendono copiose lacrime
dal Suo Volto Eterno,
bagnano il mio cuore inondando
la mia vita di consapevolezza.

Ora ricordo quanto siano brevi le distanze.
Cielo, Terra e lacrime.

Helga Carpini 

01 Maggio 2012

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : Blog di helgacarpini
  • : Pensieri, racconti e poesie, tutto quello che viene pubblicato e' protetto dai diritti di autore e di proprieta' esclusiva dell'autrice : Helga Carpini
  • Contatti

Testo Libero

Link