Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
4 dicembre 2013 3 04 /12 /dicembre /2013 09:59
NESSUNO ACCENDEVA LAMPADE PER ME

Nessuno Accendeva Lampade

20 ottobre 2013 alle ore 15.31

- Nel ghermir della notte
le ombre masticavano , deglutendo , luce .
Abbracci di freddo buio
intorpidivano i miei occhi già miopi .
Scivolavano silenziose , almeno loro pietose ,
lacrime che avrebbero lacerato qualunque cuore .
Nessuno poteva vedere quell ' oblio interiore .
Una composta forma di pudore
impediva all ' orgoglio di rivelare ogni minima debolezza .
Una glaciale compostezza avrebbe sempre rivestito la superficie .

Ricordo nitidamente che nessuno accendeva lampade .
Nessuno accendeva lampade per quella mia sofferenza .

Helga

Condividi post
Repost0
20 novembre 2013 3 20 /11 /novembre /2013 08:16

Non hai idea del rumore che producono i miei fitti pensieri .Un brusio veloce , basso , costante.

Nemmeno nel silenzio notturno riescono a tacere .La memoria di pochi , immagazzina dati , immagini , interi discorsi , istantanee che si accatastano e affollano la mente , senza sosta .Potresti chiedermi dov'ero tre anni fa a quest' ora .. Potresti stupirti dell' immediatezza della risposta .

Parlano e scorrono le migliaia di pagine lette . I libri divorati in poche ore . I viaggi interminabili che ho fatto stando semplicemente seduta .Non puoi immaginare cosa succede al mio cuore quando alla memoria si aggiunge la capacità di sentire , un percepire sottile e profondo , che ti fa vivere come se non avessi pelle .Ogni emozione , ogni sentimento , viene assorbito in profondità .Scorre veloce nelle vene. Produce indicibile dolore .Indicibile sofferenza .Anche le emozioni altrui finiscono per mescolarsi alle mie , e invece che scivolare restano a galleggiare lì , scomposte , insieme alle mie .

E ora guarda .
Guarda attraverso i miei occhi.
Ora prova a indossare la mia pelle .
Chiedimi di provare le mie scarpe , di camminare la mia strada e di vivere come io vivo .
Guarda nella profondità della mia anima.
Impara ad ascoltare il mio cuore .
Cerca di capire come io penso , come vivo , come sento .Prova a comprendere la mia percezione del mondo. Quanto sia pesante la leggerezza del mio essere e quanto sia difficile per me isolare i pensieri . Dividerli uno a uno . Calcare le singole orme. Comprendere la piccolezza di chi , non comprendendo , getta gelosia e invidia .Gelosia , invidia e fango.
Solo allora capirai cosa io veda ogni mattina all' alba .Quando il mondo si sveglia io ne odo ogni singola parola .Ogni singolo pensiero . E l' odio , la cattiveria e il male che l' uomo riversa nell' Universo mi travolge . Ogni giorno.

Helga Carpini

Condividi post
Repost0
11 novembre 2013 1 11 /11 /novembre /2013 09:24

Nessun pensiero.

Un volo nero.

Indissolubile volontà

di pietra.

Il gelo dentro.

Il fuoco fuori.

irriducibile forza

di volontà.

Helga Carpini@

11 Novembre 2013

Condividi post
Repost0
5 agosto 2013 1 05 /08 /agosto /2013 18:56

Immobile l'aria che respiro.

Immota rotazione di me stessa.

Osservo l'ombra obliqua

del mio cuore.

Ardisco l'impossibile vivere.

Felice è solo specchio di memoria.

Io vivo l'ora , il mio minuto,

questo adesso.

Non voglio più subire

il correre dei giorni.

Assorbo, del minuto, tutto l'oro.

Frastaglio questa luce

che ancora splende.

La parte in me taciuta

si riaccende.

Falò di anime e ricordi

L'incendio è appena cominciato.

( Pensieri Disadorni)

Helga Carpini

3 Agorto 2013

Condividi post
Repost0
23 giugno 2013 7 23 /06 /giugno /2013 17:24

Un percepire diverso.

Un sentire avverso.

La nudità non è esteriore ,

non è pelle esposta al sole.

Un' arsura , un fuoco ,

interiore.

Un' esporre la propria

anima.

Per dimenticare i contorni .

Annullare tutte le percezioni.

Per ritrovarmi .

Helga Carpini

23 Giugno 2013

Condividi post
Repost0
10 giugno 2013 1 10 /06 /giugno /2013 18:51

Luoghi ameni i miei nidi.

Libri ,incanti e solitudini.

Fatti di boschi ,silenzi e fiumi.

Le guerre sono oltre e dentro

le mie pareti.

Niente è estensione di me

se non la mia ombra.

Chi non c' è è una presenza

costante.

Fuori da ogni luogo e da

ogni mio silenzio.

Fuori dall'argine di questo

fiume.

Inevitabile come il dolore.

Inevitabile come una costante

matematica.

Helga Carpini

10 Giugno 2013

Condividi post
Repost0
5 giugno 2013 3 05 /06 /giugno /2013 07:51

Il talento non è nelle cose
ma nei cuori divelti dai muri .

Se è semplice sperare nel cielo
è disperato confidar nel cemento.

Scalfire con l'anima opaca

il fuoco eterno di cieca convinzione.

Giammai parola fu più vana

di chi è immortale incapace.

Niente e nessuno salverà chi confida
nel talento dell' inanimato.

Helga Carpini@


( pensieri disadorni)

Giugno 2013

Condividi post
Repost0
18 maggio 2013 6 18 /05 /maggio /2013 13:49

Dententori del nulla. 
L'oblio è il loro ristoro. 
Avanzano di vittorie mancate 
perduti nei loro sogni, 
avvinti e vinti in perdute guerre 
dove gli altari sono cori di sangue e senza santi. 

Helga Carpini 

08/05/2013

Condividi post
Repost0
18 maggio 2013 6 18 /05 /maggio /2013 12:47

scrivere.jpg

Scrivo di te . 
Scrivo per dimenticare il dolore alieno. 
Scrivo perchè la sofferenza è in me veleno. 
Non ritrovo i corridoi percorsi ,solo scale e porte da aprire . 
Dietro me la penombra è memoria di usci chiusi . 
Dietro me ricordi nitidi del tuo sorriso , 
la tua Luce ora sfugge al mio raziocinio . 
E' un errare cieco il mio cammino. 
Un brancolare affranto nell' incomprensione di quello che un tempo , un tempo ora distante, mi sembrava tanto limpido. 

Sono certa di quella stanza che ora stai preparando .Sono certa che lo stai facendo per me. 

Ma io non farò in tempo.Non riuscirò mai più a trovare quella porta . 

Un muro eterno . 
Un invalicabile cancello tra te e me . 

Ora. 

Helga Carpini 

16 Maggio 2013

Condividi post
Repost0
9 aprile 2013 2 09 /04 /aprile /2013 07:39

anima bella

La mia stanza. 
Non ho più le chiavi. 
Una porta chiusa per sempre. 
Senza angoli. 
Un' unica parete . 
Luce dalle finestre del cuore. 
Gli occhi senza dolore. 
Pavimenti di porcellana bianca. 
Piedi che non avranno mai freddo. 
Affondati e fusi nel languore. 
Gigli adornano il soffitto. 
Nessun cielo rivolge il suo sguardo a quest' anima . 
Sono solo una luce , 
un bagliore . 
Una fiamma di intensità sulla terra. 

Non ridatemi le chiavi. 
Non voglio uscire . 
Non voglio entrare. 
Voglio essere la stanza . 

Helga Carpini 

09/04/2013

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : Blog di helgacarpini
  • : Pensieri, racconti e poesie, tutto quello che viene pubblicato e' protetto dai diritti di autore e di proprieta' esclusiva dell'autrice : Helga Carpini
  • Contatti

Testo Libero

Link