Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
25 giugno 2012 1 25 /06 /giugno /2012 14:43

2038575898_29303bcabc.jpg

Bocche digiune d'orgoglio.

L'animo contrito,spoglio.

Nude le mani ossute.

Adunchi artigli vermigli.

Gemono gli occhi,

gemono privi di Luce

agli ultimi rintocchi

della vita.

 

Curve spalle 

su mute anime .

Ginocchia spezzate

da un'inesistente umilta'.

 

 

Helga Carpini@

 

25 Giugno 2012

Condividi post
Repost0
21 giugno 2012 4 21 /06 /giugno /2012 05:53
Il dolore
..la mia stanza.
Possiede pareti roventi.

I pensieri
son fragili, assenti.
Nel petto
il cuore è una danza
il dolore una stanza
il cielo innarrivabile
distanza.

Non sono né muro
né porta..
Solo liquido e denso
dolore
dove affogare.

Helga Carpini@
2010stanza.jpg
Condividi post
Repost0
19 giugno 2012 2 19 /06 /giugno /2012 07:53

Da bambina sognavo di diventare una maestra.Decisi di contraddire mia madre che mi voleva ragioniera,l'amore per l'arte prevalse sulla matematica e scelsi il Liceo per poi decidere che avrei fatto la geologa.Ma la vita scelse per me risposte a domande che non avevo mai posto .Oggi non sono che una donna che vive e respira poesia.Se la poesia muore entro in ipossia.Forse avrei dovuto fare la ragioniera per avere una vita ricca e piena.Scrivo per esorcizzare il grigiore che incombe .Inesorabile.Scrivo per mantenere vivi i miei sogni .Scrivo per far sopravvivere in me la bambina che non sono mai stata quando sarei dovuta essere solo una bambina piena di sogni.

Scrivo per condividere, con voi che mi leggete ,i miei sogni.

Helga Carpini @

 

19 Giugno 2012scrivo-il-mio-silenzio.jpg

Condividi post
Repost0
18 giugno 2012 1 18 /06 /giugno /2012 07:32

non-produce-rumore-la-vita.jpg

Una ruota che gira,

la vita.

Non produce rumore,

la vita.

 

Solo un cuore che batte,

la vita.

Un conquistarsi un angolo,

la vita.

 

Un rinnegar se stessi,

la vita.

Un annegar di solitudini.

la vita.

 

Un irrefrenabile desiderio

di lasciare una traccia di noi.

Rendere immortale 

cio' che non lo è,

mai lo sara'.

 

Non produce rumore,

la vita.

 

Helga Carpini@

 

18 Giugno 2012

Condividi post
Repost0
16 giugno 2012 6 16 /06 /giugno /2012 14:42

angeli.jpg

Con me piangevano gli angeli .
Pensavo al canto delle Fate.
Sentivo il tintinnare dei loro cuori
quando l'oscurità mi era nemica.
Udivo solo il cuore scoppiare
nel mio piccolo petto spaventato.
Non erano le fate a sanguinare.
Non era l'indifferenza ad esser cieca.
Non era la mia voce ormai incolore.

Udivo il loro pianto giungere dal Cielo.
Udivo il frusciare di molte ali.
E sulla parete oscura vi erano 
milioni di farfalle ...

Gli angeli hanno mille modi
per farti compagnia.
Gli angeli hanno mille abiti
per ingannar l'orrore.

Dio aveva posto gli angeli 
intorno alla mia vita.

E io credevo fosse il canto delle fate.

Helga Carpini@

Condividi post
Repost0
16 giugno 2012 6 16 /06 /giugno /2012 14:26

Tempo tiranno riduce le ore in briciole
e i giorni in divorato pane .

 

Helga Carpini@tempo-implacabile.jpg

Condividi post
Repost0
14 giugno 2012 4 14 /06 /giugno /2012 17:43

Che ne sai tu di me,

neanche mi conosci.

Valuti foto,sorrisi di carta

.Misuri il mio tempo speso

in questo mondo virtuale.

Leggi poesie,sembra

tutta una fiaba,solo favolosa,

la mia vita.

Che ne sai del mio dolore,

delle mie lacrime,

della solitudine,

della mia voglia infinita

di chiudere gli occhi.

Che ne sai di me,

se non un nome ,

una data,una citta'

e solo quello che ho voglia

di dire,di raccontare

.La verita',la mia vita,

resta non scritta,

fa troppo male,

fatta di fatti e non parole.

 

 

 

Non racconto mai che spesso scrivo di mondi meravigliosi con le lacrime agli occhi.

Non racconto delle notti passate a piangere tutte le mie lacrime ,eternamente sola.

Incompresa.Non racconto della depressione con il quale lotto ogni alba , e per combatterla

sorrido,lavoro,vivo eternamente cercando di riempire questo mio insano vuoto.

Non racconto mai i miei incubi che mi perseguiteranno eternamente per tutta la vita.

Ho ferite che non troveranno mai balsamo, mai respiro.Ma ho imparato a riconoscere

negli altri quello che mi perseguita ..lo riconosco,lo combatto,lo vinco.

Nessuno deve morire di solitudine in questo mondo dove la folla soffoca e al contempo

arranca.Vedo la fame d'amore,colgo le ferite profonde che ha lasciato la vita sulle anime.

Non racconto di quante volte percorro le stesse strade,le solite vie per cercare e trovare

solitudini abbandonate ,che nessuno raccogliera'.Non racconto di tutti i rami spezzati 

che sono tornati a fiorire.Fiori gettati che sono stati riposti in nuovi vasi.

Non racconto della forza che trovo nei miei figli , loro si meritano il meglio dalla vita,

meritano tutto il mio amore, non sono ricca,non sono benestante,ho sempre conti da pagare

e scarpe da comprare.I vestiti non bastano mai ,la dispensa deve essere rifornita.

Ma è bella la vita .E' bella perche' me l'ha data Dio e anche se spesso con Lui discuto 

a Lui torno ,ogni sera, per ritrovare conforto.Quando leggete le poesie di un poeta ,ricordate

sempre che state leggendo l'anima di un uomo ( o di una donna ) con una percezione diversa

del mondo. Spesso l'essere poeta è per lui motivo estremo di sofferenza .

Io ho iniziato a capirlo tanti anni fa , quando ancora non sapevo la differenza che c'era

tra essere un uomo e essere una donna .

 

con infinito affetto 

 

Helga Carpini@

 

14 Giugno 2012


helga-cartoon-1.jpg
Condividi post
Repost0
13 giugno 2012 3 13 /06 /giugno /2012 16:45

Il tempo urge ,urla ,strepita e non lascia spazio.Incalzano i minuti nel mutare in ore,

tempo che sfugge perde di valore.Ricordami di tutti questi sassi in tasca , non voglio

mai scordarmi di questo tempo perso.Ricordami le pietre gettate a caro prezzo.

Per ogni pietra persa dovro' fermarmi un giro.E' amaro questo gioco che ho iniziato

all'alba.Amara e senza tregua raggiungo la mia sera .Non vedo cieli tersi , non scorgo

mari in fiamme .Solo rammarico e dolore per quello che non potro' piu' avere.

Affranta ma mai sconfitta mi sdraio  sulle nuvole .Non voglio piu' dormire .Non versero'

altre lacrime.Stringo tante selci tra le dita, sanguinano le mie mani,ma non ho dolore.

Non ho paura.Tu mi sei vicina ,come sempre mamma.Sento la tua voce anche se distante.

Mi hai insegnato tu a vincere la guerra disarmata,mi hai insegnato tu cos'è l'amore.

Da te ho imparato ad amare questa vita.Io che ho cercato a lungo di danzare con la morte.

Mi hai insegnato tu a navigar in queste acque, ad essere la nave di me stessa.

Nave, mare e isola.Tutto quel che cerco ,ora, e' il faro.Indicami la rotta da seguire,

voglio approdare.Indicami il porto, sono tanto stanca del mio naufragare.

Vorrei tu fossi qui .Al mio fianco.Abbracciata a me .Per ritrovare forza,

ora che sono senza respiro.

 

Helga Carpini@

 

13 Giugno 2012

 

 

Condividi post
Repost0
13 giugno 2012 3 13 /06 /giugno /2012 14:36

campana di vetro

Vivono così,nella loro asettica e sterile vita..
protetti da una campana di vetro.
Sono i signori presunzione e le signorine
perfezione.
Sempre pronti a puntare il dito..tutti dediti
alla sterilità.
Hanno i piedi sollevati da terra ..anche il suolo
sul quale camminano è per loro di pessima qualità.
Sempre pronti a giudicare,sempre i primi a puntare
il dito come se avessero il dono dell'unicità.
Mai gentili,spesso bigotti ,indossano sorrisi
di plastica sopra occhi di vanità.
Hanno il loro motto perfetto
Hanno una voce sempre affettata...
non si parla del male,di sesso o di violenza..
anche il dolore per loro è un tabù e l'emozione
inutilità.
Sempre al di sopra di tutto e di tutti
nella loro perfetta facciata di carta...
No cosa dico loro sono cresciuti in una 
campana di vetro ..."Dio non permette certe cose
sa per certo che non potremmo sopportare tanto
squallore"..sentenziano in coro Presunzione e Perfezione.

E già è vero ma forse si scordano che la campana 
non è d'acciaio e il vetro si sa si puo' incrinare!!

 

Helga Carpini@

Condividi post
Repost0
13 giugno 2012 3 13 /06 /giugno /2012 14:12
Pensiamo da persone adulte.
Parliamo lasciando spazio all'irragionevole dubbio.
Amiamo dando voce al cuore.
Odiamo dando forza al nostro odio con i fatti.

Lasciamoci almeno un piccolissimo spazio
per sognare come bambini :
con tutta l'innocenza che appartiene all'immortalità .

Helga Carpini
Photo: Pensiamo da persone adulte. Parliamo lasciando spazio all'irragionevole dubbio. Amiamo dando voce al cuore. Odiamo dando forza al nostro odio con i fatti. Lasciamoci almeno un piccolissimo spazio per sognare come bambini : con tutta l'innocenza che appartiene all'immortalità . Hermione Poetry
Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : Blog di helgacarpini
  • : Pensieri, racconti e poesie, tutto quello che viene pubblicato e' protetto dai diritti di autore e di proprieta' esclusiva dell'autrice : Helga Carpini
  • Contatti

Testo Libero

Link